Il rientro dalle vacanze

Capitolo secondo.
E dopo la traversata rientri a casa…addobbata ancora a festa…E almeno fino al weekend, (quando si spera, forse, avrai il tempo per smontare gli addobbi) tutta casa saprà ancora di natale….perché l’ albero poi è attaccato alla ciabatta della TV e della  play… perciò se accendi  quello accendi tutto….e allora qualche altro giorno di lucine dai. Che male non fa!
Anche i regali quest’anno all’insegna dell’ecologia!!!!

Ma ripiombi anche nella tua piena, anzi pienissima, vita stressata, con effetto coccole di mamma già svanito allo scarico dell’automobile/hummer, rimpinzato per le feste, ma con tanti buoni propositi per il nuovo e anno. E allora SI INIZIA…
Il ricominciamento inizia anche dal punto di vista fisico non solo mentale. Gli antichi non sbagliavano:

mens sana in corpore sano

Nulla di più vero.

Sentirsi bene con il proprio corpo ti fa sentire bene tutta. Piu forte. Alzarsi la mattina, guardarsi allo specchio e dirsi quanto sono figa/figo. E’ tutta un’ altra storia. Ma non perché sei la pupona rifatta e tutta tirata, che sembrano tutte uguali ormai…ma perché sei tu. Bella dentro e fuori. Con una gran voglia di vivere e di conquistare il mondo. E questa tua bellezza che diventa sicurezza che diventa fascino, gli altri la percepiscono….e sei vincente. E allora sì, non ce n’è per nessuno. Puoi fare ogni cosa. Ma la prima a crederci devi essere tu. Perché se non sei tu per prima a crederci. A credere in te, come puoi pensare che lo facciano gli altri?


E allora si inizia o, almeno per me, si continua, ma con più costanza e determinazione.
1 giorno di lavoro…che già il giorno dopo il viaggione è da panico…. tisana detox.

2 Giorno. Sole. Non hai scuse. Si riparte. CORSA.

Mentre parto, nonostante la musica inizio a pensare…mi piace pensare: Non so in effetti se succede a tutti, quando penso, è come se leggessi un libro, scritto benissimo, un capolavoro. Che pensi, lo hai appena pensato scrivilo. E invece no. Non è così immediato. Mentre penso le parole scorrono come un fiume, se prendo la penna in mano un po’ meno. La mia mente scrive e scrive e scrive. E allora mentre inizio a correre, penso già a questo articolo. Penso alla foto fatta in ufficio mentre prendo la tisana…

Obiettivo 7 km

Ad un certo punto inciampo ma non cado (cosa normale nella mia città visto lo stato dei marciapiedi!) e un vecchietto mi ferma, mi dà da parlare. Camminiamo un po’ insieme. Mi parla. Mi chiede cosa faccio….anche sua figlia è avvocato, forse la conosco…e poi mi dice “ti do un consiglio che ti farà stare bene” ed io ascolto…lui che parla di come è dimagrito, di come si mantiene in forma. Il segreto? Acqua calda e limone. Perchè l’acqua calda scalda e il limone disinfetta. Perchè noi abbiamo bisogno di calore, umano e non. E io mi sto congelando perché il sole sta calando, sono sudata e ferma con quel freddo…ma lo ascolto e “mi raccomando” mi dice alla fine. “tanta acqua calda!!!!”

Riprendo la corsa ormai in chiusura, troppo tempo ferma. Ma non importa è stato bello parlare con Italo. Rido, anzi sorrido. Perché qualche minuto prima pensavo alle tisane da proporvi e qualche minuto dopo incontro questo signore che avrebbe potuto non fermarmi o avrebbe potuto raccontarmi e parlarmi di tutto altro. E penso che fino a qualche mese fa queste cose, anche se banali, non mi sarebbero successe, perché quando hai questa energia positiva e pura attorno a te tutto l’universo sembra si muova solo ed esclusivamente in un unica direzione: dove tu vuoi andare!
E allora grazie a Italo. Questo nuovo anno lo iniziamo riscaldando il nostro corpo e il nostro cuore, con tanto calore: tanta acqua calda e tanto amore!


Poi doccia e super relax, mi metto il tutone pensando di poter lavorare tranquilla a casa…e invece all’ultimo mi ricordo di avere un appuntamento…..e quindi corri in studio…e con la tuta…tanto per una volta si può fare ….ma questa sono io…..stonata…. e questa è un altra storia… !!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.